Mattarella: Senza libertà e giustizia, mancano diritti umani.

Oggi ricorre il 75° anniversario dell’approvazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha sottolineato l’importanza di questo documento, che ha posto al centro la dignità inerente a ogni persona, prima ancora dell’esercizio del potere. Grazie a questa visione, è stata possibile costruire un’architettura internazionale basata sul rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali di ogni individuo.

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani continua a rappresentare un fondamento essenziale per la convivenza pacifica e il rispetto reciproco tra le diverse nazioni. Le sue basi sono state poste 75 anni fa, e ancora oggi questo documento è un faro che guida l’azione di governi e organizzazioni internazionali verso la promozione e la protezione dei diritti umani.

In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, il presidente Mattarella ha sottolineato l’importanza di continuare a difendere la dignità e i diritti di ciascun individuo, senza distinzione di razza, religione, sesso, orientamento sessuale o qualsiasi altra caratteristica. Questo impegno è fondamentale per costruire una società più giusta e inclusiva, in cui ogni persona abbia la possibilità di realizzare appieno il proprio potenziale e contribuire al bene comune.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE