Mulè: “La Stampa estera dovrebbe studiare, Berlusconi resterà nella storia”

Il contenuto riguarda il commento del deputato e vicepresidente della Camera, Giorgio Mule, sull’articolo di ‘Venerdì’ di Repubblica riguardante Silvio Berlusconi e la sua politica estera. Mule afferma che, nonostante alcune notizie di cronaca rosa, Berlusconi rimarrà nella storia per le sue azioni nella politica estera. Una di queste è stata l’epocale accordo Usa-Russia del 2002 a Pratica di Mare. Berlusconi ha anche ricevuto numerosi applausi per i suoi discorsi tenuti davanti al Congresso americano a Washington nel 2006 e alla Knesset israeliana. Inoltre, si è impegnato per portare la pace quando i carri armati erano arrivati alle porte di Tbilisi.

L’articolo sottolinea l’importanza di concentrarsi sulle azioni di Berlusconi nella politica estera anziché sul gossip e sul pettegolezzo. Questo perché le sue azioni hanno lasciato un’impronta nella storia e hanno avuto un impatto significativo sulle relazioni internazionali. Pertanto, è importante riconoscere il suo ruolo e le sue iniziative in questo ambito.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE