Incendio a Malagrotta: preoccupazioni dai politici ai cineasti

L’immagine mostra l’incendio a Malagrotta, che rischia di aggravare ulteriormente la situazione del trattamento dei rifiuti a Roma. Attualmente, l’impiantistica è scarsa e la promessa del termovalorizzatore entro il 2026 non è ancora stata mantenuta. Inoltre, i rifiuti continuano ad essere trasportati in giro per l’Italia e all’estero, con una spesa annua stimata tra i 150 e i 170 milioni di euro.

L’incendio dell’impianto di Malagrotta priva la città di una struttura essenziale per il trattamento dei rifiuti, mettendo ulteriormente in difficoltà il sistema di gestione dei rifiuti a Roma. Ciò comporterà probabilmente un ulteriore impegno economico importante per trasportare i rifiuti in altri impianti, aumentando i costi e la complessità del sistema di smaltimento dei rifiuti.

Questa situazione contribuisce a rendere ancora più precaria la gestione dei rifiuti nella città di Roma, con l’impiantistica quasi inesistente e la dipendenza da impianti esterni per il trattamento dei rifiuti. La mancanza di soluzioni a lungo termine e l’inefficienza nel sistema di gestione dei rifiuti mettono a rischio la salute pubblica e l’ambiente, oltre a comportare costi elevati per la città.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE