Nordio: “Non toccare intercettazioni per reati gravi, ma razionalizzare la spesa”

Il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, ha tenuto una relazione in Aula alla Camera in cui ha affrontato il tema delle spese per le intercettazioni. Nordio ha dichiarato di essere consapevole della delicatezza dell’argomento e ha sottolineato che le spese per intercettazioni legate alla criminalità organizzata, al terrorismo e ai reati di allarme sociale non saranno mai toccate. Tuttavia, ha sottolineato l’importanza di razionalizzare la spesa in questo settore.

Inoltre, il ministro ha evidenziato che la priorità del suo dicastero è quella di rendere la giustizia rapida ed efficiente. Ha sottolineato che la giustizia rapida può essere iniqua, ma ha anche sottolineato che la giustizia lenta è sempre una non giustizia, una giustizia denegata. Queste parole evidenziano l’importanza che il governo attribuisce alla tempestività delle decisioni giudiziarie.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE