M5S e questione morale, dossier FdI anti-Conte: “Indagati su cui tace”

Fratelli d’Italia ha deciso di rispondere al pungolo di Giuseppe Conte sulla “questione morale” con un contrattacco. Nel dossier interno destinato ai deputati e senatori del partito di Giorgia Meloni, si passano in rassegna tutti gli indagati per i quali Conte non ha fatto dichiarazioni, evidenziando una presunta mancanza di coerenza da parte del leader del M5S.

Il partito accusa Conte di aver adottato un atteggiamento di fermezza solo nei confronti degli esponenti del centrodestra coinvolti in indagini, senza applicare la stessa linea anche nei confronti dei suoi colleghi di partito o di persone a lui vicine.

Dalle parole di Fratelli d’Italia emerge un confronto diretto con il leader del M5S, mettendo in luce presunte doppiezza di comportamento di Conte sulla questione morale.

Il partito non risparmia nomi, citando esempi come Chiara Appendino e Virginia Raggi, evidenziando una presunta disparità di trattamento da parte di Conte nei confronti di esponenti del centrodestra rispetto ai suoi colleghi di partito.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE