Consultazione: Carceri, diritto affettività detenuti. Legislatore intervenga.

Il 22 febbraio 2024, la Corte costituzionale ha emesso la sentenza n. 10, dichiarando l’articolo 18 della legge sull’ordinamento penitenziario come illegittimo dal punto di vista costituzionale. La parte in questione riguarda la possibilità per i detenuti di avere colloqui con il coniuge, la parte dell’unione civile o la persona con cui convivono stabilmente senza la supervisione del personale di custodia, a condizione che non ci siano motivi di sicurezza o mantenimento dell’ordine e della disciplina.

La Corte ha stabilito che la mancanza di questa possibilità viola i diritti dei detenuti. La decisione è stata presa per garantire che i detenuti possano mantenere legami significativi con i loro partner senza interferenze esterne, a meno che ci siano ragioni legittime di sicurezza o ordine pubblico.

La sentenza ha quindi stabilito che, tenendo conto del comportamento del detenuto, egli possa avere colloqui senza supervisione nel rispetto dei suoi diritti e senza minacce per la sicurezza all’interno del carcere.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE