Affettività come diritto anche in carcere, ribadisce la Corte Costituzionale

Con la sentenza 10 del 2024, la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la normativa penitenziaria che impone il controllo a vista dei colloqui dei detenuti in maniera assoluta e indiscriminata. Nella sua decisione, la Corte richiama i diritti della persona e sottolinea l’importanza di conservare la dignità anche in carcere, contestualizzando la propria decisione nel quadro giuridico italiano.

Continua la lettura

LE ULTIME NOTIZIE